Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo
▲ Nascondi Menù
Ambiente e Sport
Artigianato e Sapori
Colora la tua vacanza
« Torna Indietro | Consorziati
Teglio
Azienda Agricola Caven Camuna
Caven
Via Caven, 1 Teglio (SO)
tel.+39 0342 482631

e-mail.info@cavencamuna.it
web-site. http://www.cavencamuna.it
Data di arrivo:

 
Data di partenza:
L’Azienda Agricola Caven di cui siamo titolari io e mio fratello, nasce nel 1982 (con l’inizio dell’imbottigliamento nel 1998, in occasione dell’ottenimento della DOCG ) con l’acquisizione di circa 7 ettari di vigneti , in parte acquistati dal papà Pietro, situati nelle classiche sottozone di produzione del Valtellina Superiore Docg, cioè  Sassella, Inferno, Grumello e Valgella. Grazie a questa acquisizione siamo arrivati attualmente ad avere una superficie vitata di circa 31 ettari, di cui quasi 6 ettari si trovano nella sottozona Inferno. A questo riguardo voglio sottolineare il fatto che questa sottozona è la più piccola, per estensione, della Valtellina, con 51 ettari iscritti al catasto viticolo, di cui 5,8 ettari di proprietà, 5,9 ettari in conduzione, 1,47 ettari ottenuti da nuovi reimpianti effettuati tra il 2006 e il 2008  e ben 10 ettari provenienti da conferenti storici della Casa Vinicola Pietro Nera. Si ha quindi un totale di 23 ettari di Inferno corrispondenti, in termini di bottiglie, al 46% della produzione valtellinese proveniente da questa particolare sottozona Inferno.
 
Ci tengo a dire che l’Azienda Agricola Caven è la prima azienda agricola vitivinicola della Valtellina per quanto riguarda la superficie vitata a disposizione.I dati sopraelencati danno l’idea del lavoro, dell’impegno e del sacrificio portati avanti in questi 26 anni, credendo nel territorio e nei nostri viticoltori.
 
Anche nella sottozona del Valgella, che va tutt’altro che sottovalutata, abbiamo investito cospicue risorse, riconvertendo più di 8 ettari di vigneto dal sistema a ritocchino  a quello a giropoggio. In questa zona abbiamo piantato  - oltre a Chardonnay, Incrocio Manzoni e Cabernet Sauvignon come esperimenti - 3 nuovi cloni selezionati dalla Fondazione Fojanini.
 
Dopo esserci sistemati molto bene per quanto riguarda i vigneti, il mio obiettivo  - al quale sto dedicando parecchio tempo – è quello rivolto alla formazione del personale che opera in vigna mediante dei corsi specifici riguardanti la potatura, che io stesso tengo periodicamente in sede ma soprattutto in vigna.
 
Ad ogni nuovo dipendente , spiego io personalmente come deve essere eseguita una giusta potatura che è l’operazione più importante già dal primo anno di vita della barbatella.
Di altrettanta importanza sono anche le successive operazioni colturali che vanno eseguite nel modo giusto e rispettando le fasi fenologiche  (legatura, cimatura, sfemminellatura, defogliazione, allegagione e dirado).
 
Altro aspetto al quale prestiamo la massima cura è la vendemmia, scegliendo accuratamente le uve e mantenendole, con tutte le precauzioni del caso, il più integre possibile sino al loro arrivo in cantina. 

 
Caven
In Evidenza
In Evidenza
banner
Loading
Cerca Disponibilità
Cerca Disponibilità
con BestBooking
In Evidenza
In Evidenza
banner
Download Brochure
Scarica le nostre Brochure
scopri il Terziere Superiore!
Newsletter ValtellinaTurismo
Iscriviti alla Newsletter
rimani aggiornato su news ed eventi